Triathlon la mia vita

Triathlon la mia vita

venerdì 20 gennaio 2017

Venerdì 20 Gennaio 2017




Settimana molto pesante, tra il lavoro e l'organizzazione per il trasloco, mi stanno bruciando l'energie, non riesco a fermarmi 5 minuti a riposare e arrivo a casa alla sera che crollo sul divano. Meno male che questa è l'ultima settimana di carico del secondo mese di allenamento, la prox è di scarico e recupero un po' di energie!


Oggi sono a casa dal lavoro, per potermi dedicare e chiudere in fretta il trasloco, passerò la giornata a trasportare mobili e preparare scatole e scatoloni, prevedo un bel week end pesante... ma oggi alle 12 mollo tutto e vado comunque a nuotare in Manara, accodandomi come i vecchi tempi al gruppo del mezzogiorno. Invece questa sera progressivo in zona industriale, nella speranza che le gambe reggono... Domenica spero che la temperatura mi permetta di uscire in bici, perché devo recuperare la'uscita di domenica scorsa.



Questa notte alle ore 6:30 di Dubai ( da noi saranno le 3:30 ) Bekele tenterà di abbattere il record della maratona! Quando ci sveglieremo troveremo come buon giorno un nuovo primato??




Si sono delineate le squadre di ciclismo che parteciperanno alle varie gare in Italia, soprattutto al 100 giro d'Italia, oltre alle Strade Bianche, Tirreno-Adriatico, Milano-Sanremo.



Ancora da assegnare le wild card del Giro di Lombardia.
Alle wild-card vanno aggiunte le 18 formazioni del WorldTour che hanno il diritto di correre tutte le gare del massimo circuito mondiale e sono:


AG2R LA MONDIALE (FRA)
ASTANA (KAZ)
BAHRAIN - MERIDA (BRN)
BMC RACING TEAM (USA)
BORA - HANSGROHE (GER)
CANNONDALE DRAPAC (USA)
FDJ (FRA)
LOTTO-SOUDAL (BEL)
MOVISTAR (SPA)
ORICA - SCOTT (AUS)
QUICK STEP FLOORS (BEL)
TEAM DIMENSION DATA (S.AF)
TEAM KATUSHA ALPECIN (SVI)
TEAM LOTTO NL - JUMBO (OLA)
TEAM SKY (GB)
TEAM SUNWEB (GER)
TREK - SEGAFREDO (USA)
UAE ABU DHABI (UAE)

4 WILD CARD GIRO D’ITALIA :
BARDIANI-CSF (ITA)
CCC SPRANDI POLKOWICE (POL)
GAZPROM - RUSVELO (RUS)
WILIER TRIESTINA-SELLE ITALIA (ITA)

3 WILD CARD STRADE BIANCHE:
ANDRONI GIOCATTOLI (ITA)
BARDIANI-CSF (ITA)
NIPPO - VINI FANTINI (ITA)

4 WILD CARD TIRRENO-ADRIATICO:
ANDRONI GIOCATTOLI (ITA)
BARDIANI- CSF (ITA)
NIPPO - VINI FANTINI (ITA)
TEAM NOVO NORDISK (USA)

7 WILD CARD MILANO-SANREMO:
ANDRONI GIOCATTOLI (ITA)
BARDIANI-CSF (ITA)
COFIDIS (FRA)
GAZPROM - RUSVELO (RUS)
NIPPO - VINI FANTINI (ITA)
TEAM NOVO NORDISK (USA)
WILIER TRIESTINA (ITA)













Ciclismo: Tour Down Under, Porte vince la seconda tappa Stirling-Paracombe
L’australiano ha attaccato sulla salita di Paracombe a due chilometri dall’arrivo, chiudendo con 16 secondi di vantaggio su Izaguirre e Chaves. Sesto Ulissi nel gruppo a 19 secondi. Porte ha ora 20 secondi di vantaggio sullo spagnolo in classifica generale

18 GENNAIO 2017 - MILANO
Richie Porte ha cancellato i fantasmi del passato e ha vinto la seconda tappa - una delle più impegnative - del Tour Down Under, appuntamento di apertura del World Tour 2017, arrivando a Paracombe, dopo 148.5 km dalla partenza di Stirling, con 16 secondi di vantaggio sullo spagnolo Gorka Izaguirre, secondo, e il colombiano Esteban Chaves, terzo. Già in forma Diego Ulissi, arrivato sesto nel gruppo a 19 secondi dal tasmaniano della Bmc, gruppo - comandato da Rohan Dennis, vincitore 2016 - in cui c’era anche Domenico Pozzovivo, 15°.
LA CORSA — Sulle stesse colline di Adelaide in cui un errore tattico due anni fa gli è costato il successo del Tour , in cui negli ultimi due anni è arrivato secondo senza mai vincere, Porte ha attaccato sulla salita di Paracombe a due chilometri dall’arrivo seguito nell’azione da Izaguirre, che però non ha avuto le gambe per stare con lui fino in fondo, e ha difeso il secondo posto da Chaves. Porte, che non aveva più corso dall’infortunio alla spalla rimediato in occasione dei Giochi di Rio, è ora primo in classifica generale con 20 secondi di vantaggio su Izaguirre e 22 su Chaves, un margine con cui guardare con ottimismo alle prossime quattro tappe.

martedì 17 gennaio 2017

Martedì 17 Gennaio 2017



Tanto freddo anche questo fine settimana, sono un po' stufo di congelarmi... Sabato ho fatto il solito combinato, rulli e poi corsa in zona industriale, l'aria era talmente fredda che facevo fatica a respirare, invece Domenica, ho optato per un lugo di corsa, al posto di 3 ore di bike, sono andato a fare l'impegnativa l'IVV a Sumirago 20km molto mossi.

In questo periodo sono in ballo anche con il cambio di casa e tra lavoro, allenamenti, organizzazione trasloco sto sprecando molte più energie, me ne accorgo alla quando arrivo alla sera che mi sento più fiacco... ma non si molla nulla!! Davanti a me ho sempre ben presenti gli obiettivi che mi danno forza e stimolo!




E' stata presentata settimana scorsa la Vuelta 2017, (per me la corsa più bella del circuito), la caratterista della Vuelta nelle ultime edizioni e che ci sono diverse tappe di montagna, e anche quest'anno non si sono smentiti, ci saranno ben 9 arrivi in salita, tra diverse tappe molto mosse. Il via sarà il 19 agosto, con partenza all'estero, a Nimes (Francia), con una cronometro di 13,8 km. Le prime due tappe si disputeranno così in territorio francese. Come dicevo tante salita, compresa l'Alto de l'Angliru, ventesima tappa.. durissima, arrivo in salita con pendenza da 22 -23,5 gradi!!

Ma prima di questa tappa ce ne sono molto altre impegnative, come dopo l'ultimo riposo del 4 Settembre, ci sarà una cronometro lunga e il giorno dopo l'ennesimo arrivo in salita l’inedito a Los
Machucos con il monumento alla ‘vaca pasiega’ che si arriva con una stradina di montagna con pendenze al 18, 22 e persino 26%!!



Queste le tappe:
19 agosto - 1^ tappa: Nimes-Nimes 13,8 km (cronometro):
20 agosto - 2^ tappa: Nimes-Gruissan 201 km;
21 agosto - 3^ tappa: Prades-Andorra la Vella 158,5 km;
22 agosto - 4^ tappa: Escaldes-Tarragona 193 km;
23 agosto - 5^ tappa: Benicassim-Ermita Santa Lucía 173,4 km;
24 agosto - 6^ tappa: Vila Real-Sagunto 198 km;
25 agosto - 7^ tappa: Lliria-Cuenca 205,2 km;
26 agosto - 8^ tappa: Hellin-Xorret de Catí 184 km;
27 agosto - 9^ tappa: Orihuela-Cumbre del Sol 176,3 km;
28 agosto - riposo; 29 agosto - 10^ tappa: Caravaca-Alhama de Murcia 171 km;
30 agosto - 11^ tappa: Lorca-Calar Alto 188 km;
31 agosto - 12^ tappa: Motril-Antequera 161,4 km;
1 settembre - 13^ tappa: Coin-Tomares 197 km;
2 settembre - 14^ tappa: Ecija-La Pandera 185,5 km;
3 settembre - 15^ tappa: Alcalß la Real-Sierra Nevada 127 km;
4 settembre - riposo;
5 settembre 16^ tappa: Circuito de Navarra-Logroño 42 km (cronometro);
6 settembre - 17^ tappa: Villadiego-Los Machucos 180 km;
7 settembre - 18^ tappa: Suances-Santo Toribio de Liebana 168,5 km;
8 settembre - 19^ tappa: Caso-Gijon 153 km;
9 settembre - 20^ tappa: Corvera-Angliru 119,2 km;
10 settembre - 21^ tappa: Arroyomolinos-Madrid 101,9 km.

Qui trovate altimetria e tappe : http://www.cicloweb.it/2017/01/12/tutte-le-altimetrie-della-vuelta-a-espana-2017/

Ci sarà da divertirsi!!!

Invece nella maratona, il campione Bekele, con un best di 2:03’:03” fatto a Berlino, conferma che parteciperà alla maratona di Dubai il 20 Gennaio e a quella di Londra il 23 aprile, dove tenterà il record del mondo (2’:02:”57 del keniano Dennis Kimetto.  
La spunterà?

mercoledì 11 gennaio 2017

Mercoledì 11 Dicembre 2017



Ormai è delineato il calendario gare 2017, ancora alcune date da sistemare, ma ormai ci siamo, con la gara  clou dell'anno che sarà il Domenica 27 Agosto, IM Vichy.

Mi sono iscritto anche al primo triathlon dell'anno, a Cannes, il 16 aprile, le distanze delle varie frazioni sono particolari, con un nuoto di 2.000 mt, 100 Km di bike e 16 km di corsa, serve giusto per prendere confidenza con i tre sport. In questa quarta edizione ci sono degli atleti di livello modiale, come Sebastian Kienle e Andreas Raelert!!

Aprile sarà un mese durissimo, con un "trittico" di gare una dietro all'altra, con
  2 Aprile  : Maratona di Milano
  9 Aprile  : Granfondo Riccione
  16 Aprile : Triathlon Cannes

Nel week end della GF di Rìccione ci sarà il solito collegiale ARC, tre giorni di sport e di divertimento, Venerdì/Sabato e Domenica si chiude con la gara di ciclismo.


Anche il mese prossimo sarà impegnativo, Febbraio prenderò confidenza con le gare lunghe una Domenica dietro l'altra :

  12 Febbraio : Mezza maratona di Verona
  19 Febbraio : Gran fondo di Loano

Comunque l'imperativo è fare degli allenamenti stimolanti che non si devono trasformare in gare, forte di testa e forte di gambe!


Questa mattina sono andato a nuotare in Manara prima di colazione, fondo aerobico con la parte centrale composta da:

2x400 ripartenza 6:45
4x200 ripartenza 3:45
6x100 ripartenza 1:45

Ho letto su Runnersworld, un progetto di Nike e per correre la maratona in meno di 2 ore! Nome del progetto Breaking2, dal  2014 stanno lavorando  a questa cosa, con l'obiettivo di provarci quest'anno a scendere sotto le 2 ore! Ma quale sarà l'atleta che abbatterà il muro delle 2 ore???
Pensate che questo è solo un tassello di un mosaico iniziato trent'anni fa, nel 1986, quando uno studente di medicina americano, Mike Joyner, elaborò l'atleta perfetto per correre la maratona, studiando la soglia del lattato, l'economia della corsa e la capacità polmonare, elaborò che l'atleta perfetto poteva arrivare a fare 1 ora e 57 minuti 58 secondi nella maratona.

Ricordiamoci che le stime scientifiche più pessimistiche fissano l'abbattimento delle 2 ore nel 2075, ma visto l'andamento degli ultimi anni Joyner ha rimesso le mani al suo studio, aggiungendo una data possibile per la realizzazione del sogno: un giorno tra il 2025 e il 2030.

Sono 3 gli atleti che ci proveranno: 

1) Kipchoge keniano, 32 anni, campione olimpico di maratona a Rio, con un primato di 2:03’05”.
2) Zersenay Tadese eritreo, 34 anni, con un personale di 2:10’41” 
3) Lelisa Desisa etiope, 26 anni, personale di 2:04’45”




Qui potete leggere l'articolo : http://www.runnersworld.it/maratona-record-due-ore-nike-breaking2

Ci riusciranno?? Ma scendere di 2 minuti non è affatto semplice, ma per noi sarà puro spettacolo!

martedì 10 gennaio 2017

Martedì 10 Gennaio 2017



Tutto riprende, anno nuovo vita nuova!!! Finite le feste ora tutto si rimette in moto, impegni, lavoro, allenamenti, soprattutto una adeguata e giusta alimentazione!! Troppi eccessi in questo periodo che mi scombussolano tutto il bioritmo.. ma ora ci si rimette in riga, aspettando la primavera che porti un clima più mite e la voglia di stare all'aria aperta.
Sto prendendo confidenza con il nuovo mezzo TT, dopo ogni uscita modifico di qualche mm l'assetto per ricercare un compromesso con una posizione più confortevole e aerodinamica, anche con la nuova sella mi sto trovando bene, riesco a tenere una seduta stabile, senza spostarmi in continuazione per la ricerca di una posizione comoda. Adesso le uscite con la bici da crono sono passate da 1 a 2 volte alla settimana, per fare in modo che "'l'unione bici-uomo" sia un tutt'uno, soprattutto nei combinati del Sabato utilizzo la TT, tutto per rendere efficace il passaggio bici-corsa.

Ieri, primo Lunedì di ripresa, con una corsa in pausa pranzo e corso di nuoto alla sera con coach Luciano, abbiamo fatto:

300 Riscaldamento
6x50 (metà gambe + metà completo)
6x50 (1 misti + 1 completo)
4x200 (200 pull resp. 3-4-5-6 + 200 pull&palette resp. 3-4-5-6)
3x(25+50+75+100 forte)


Intanto l'anno prossimo non vedremmo più nelle grandi competizioni di ciclismo, Bradley Wiggins che ha annunciato il suo ritiro, con un Tour, otto mondiali e cinque ori olimpici: è stato il miglior pistard di tutti i tempi!!



Domenica si è corso il Campaccio a San Giorgio Su Legnano, nella gara maschile vince l’etiope Muktar Edris, 10 km mossi in 28’54”!! Dietro di lui Imane Merga 28’55”, campione del mondo di cross 2011 e vincitore del Campaccio 2016, al terzo posto Birech con 28’59”.  Nella gara femminile vince la keniana Hellen Obiri con 18’32” che stabilisce il nuovo record del tracciato, al secondo posto Chepyegon con 18’36” e terza Agnes Tirop in 18’56”. 


Al settimo posto la nostra fortissima Sara Dossena, con 20’33”, prima delle italiane



giovedì 29 dicembre 2016

Venerdì 30 Dicembre 2016




Eccoci alla fine dell'anno, ma questa volta non farò un riassunto sul quello che ho fatto e non ho fatto nel 2016, con un gesto solo spazzo via tutto quello che è stato e guardo avanti, riscrivo da zero il 2017, senza portarmi dietro nulla... l'unico  desiderio e speranza è che il 2017 sia sereno sotto tutti i punti di vista,  che tutte le persone che mi sono vicine possano esaudire i propri desideri e centrare gli obiettivi prefissati, di vita, salute, lavoro e sport che sia.

Questi giorni di festa, mi alleno, anche se dovrò lavorare ancora qualche giorno, ho la tentazione di andare in qualche posto più caldo, questi giorni freddi li soffro particolarmente. 
Questa mattina sono andato a nuotare in Manara prima di colazione e oggi, visto che sono a casa, ne approfitto per uscire in bici da crono per fare qualche km di adattamento.

Poi da Lunedì 9 Gennaio, tutto riprende, anche il corso di nuoto in piscina Bustese con Coach Luciano, sempre al Lunedì e Giovedì ore 20:30, nel mese di Gennaio spero anche di chiudere il mio calendario gare con tutte le iscrizioni fatte, così non ci penso più e ho degli obiettivi ben prefissati, con scadenze.

Come ogni anno il 6 Gennaio si correrà il Campaccio, quest'anno ci sarà un campione olimpico di Rio, il keniano Conseslus Kipruto, oro sui 3000 siepi. 



Oltre a lui ci sarà Ruth Jebet del Bahrein, collega olimpionica di specialità. Qui tutte le info http://www.crosscampaccio.com/








Insomma, positivi e in cerca della migliore forma per un Super 2017 a tutti voi!!


venerdì 23 dicembre 2016

Venerdì 23 Dicembre 2016


E' arrivato anche Natale, il tempo passa troppo in fredda, le giornate in 
questo periodo sono frenetiche, soprattutto al lavoro...
Meno male che questa è la settimana di scarico e almeno gli allenamenti sono
più soft. 
Il 25 Dicembre è l'unico giorno dell'anno dove so con certezza che
riposerò, un giorno dove mentalmente me la prendo con calma e non ho remore se non mi alleno, il giorno dedicato alla famiglia e parenti, dove il mangiare e il bere la fanno da padrone... di solito dopo Natale, almeno al al lavoro i ritmi riprendono normalmente, io inizierò il secondo mese di allenamento, composto da 4 settimane di carico e una di scarico.

Il 26 Dicembre come da consuetudine c'è la corsa di Santo Stefano, ritrovo per le ore 9 davanti alla chiesa di Madonna Regina punto di ritrovo si corre tutti insieme, facendo il giro della zona industriale e ritorno,  la corsa è aperta a tutti, per smaltire l'abbuffata del giorno prima e preparare lo stomaco a quello che ci aspetta durante il giorno.



Oggi sono in ferie, questa mattina vado a fare il posizionamento sulla bici da triathlon, poi farò 1 uscita di due orette in agilità per verificare come va, ho cambiato anche la sella, ho messo una boulanger specifica per il triathlon (tipo adamo), l'ho provata solo una volta sui rulli, come prima impressione devo dire che la seduta è ottima, ma preferisco fare diversi km prima di dare un giudizio, poi devo provare ancora la fizik triathlon.

Sabato ore 10:30 ritrovo in Manara per la classica nuotata di Natale,, con 50x100, chi si vuole aggregare è il benvenuto!


AUGURO A TUTTI UN BUON NATALE SERENO




martedì 20 dicembre 2016

Martedì 20 Dicembre 2016


 

Tanto freddo sto patendo in questo periodo, soprattutto il week end dove passo più ore all'aria aperta, Domenica mattina ho ridotto a 2 ore 30 l'uscita in bici, per cercare di rendere più performante l'allenamento e meno stress per il fisico... ci sarà un motivo perché i professionisti, riducono al minimo le uscite quando fuori c'è il gelo, per poi andare al caldo per allenarsi nei periodi più freddi dell'anno.
La teoria dice che a certe temperature non ci si dovrebbe allenare, ma per noi che dobbiamo abbinare lavoro, casa e sport, siamo costretti a utilizzare le giornate e le ore libere a disposizione, che sia, mattino, pomeriggio o sera...


Ieri sera ho fatto il corso di nuoto con Luciano:

300 Riscaldamento
4x200 (50 gambe + 50 tecnica+ 50 sciolti + stile forte)
4x500 (200 Pull (resp 3-4-5-6) + 3x100 palette/boccaglio/pinne)

Riprendo il discorso del modello prestativo lasciato Venerdì scorso, dopo aver visto le gare su distanza corta, vediamo le principali caratteristiche in una distanza lunga come L'Ironman:

– Si utilizza al 90% il sistema aerobico;
– La forza espressa è costante e viene applicata per  periodi molto lunghi, con le fasi di recupero         sono minime, dovute ai rifornimenti o nelle discese;
– Bisogna mantenere una concentrazione e attenzione elevata rivolta alla distribuzione dello sforzo, che deve essere costante e media.

In  breve, l'atleta che partecipa a una gara lunga deve avere l’attitudine a resistere a una fatica che si protrae fino a un carico prossimo all'esaurimento.

Quando si individua il periodo migliore per partecipare a un Ironman, la programmazione della stagione si svolge in cinque periodi :

– periodo introduttivo: 4-6 settimane, in genere novembre-dicembre;
– periodo di costruzione generale: 8-12 settimane, in genere da gennaio-febbraio, primi di Marzo
– periodo di costruzione fondamentale: 8-10 settimane, da Marzo a Maggio
– periodo specifico: 3-4 settimane, in genere si svolge dalle 4 alle 6 settimane prima della gara;
– la gara: con un periodo di scarico di 2 settimane dalla competizione.



venerdì 16 dicembre 2016

Venerdì 16 Dicembre 2017

 

Periodo di Natale, periodo di cene e feste, ieri ho fatto giorno di scarico, mi sono dedicato, alla vita sociale, con aperitivo aziendale, più cena con amici del triathlon, invece questa sera cena con la squadra di Triathlon con le premiazioni degli atleti anno 2015/2016.

Questa mattina sono andato a nuotare in Manara prima di colazione e questa sera corsa in zona industriale di 1 oretta.

Quest'anno è stato transitorio, ho "mischiato" allenamenti che mi permettessero di partecipare a gare corte e veloci, ma anche a gare più lunghe, dove il ritmo è medio/lento, ma il prossimo anno, se il fisico me lo concede, in base agli obiettivi, devo dedicarmi completamente solo a gare lunghe, quindi trasformare il corpo con l'unico obiettivo di consumare una "benzina" che mi permetta di girare al minimo e per lungo tempo, attraverso un percorso graduale.

Di base bisogna conoscere come allenare il fisico attraverso diversi stimoli, in base alle gare scelte, infatti  il modello prestativo cambia se si devono affrontare le 4 classiche distanze del triathlon, in  gare di sprint o olimpico :

– Si utilizzano entrambi i sistemi metabolici, aerobico e anaerobico;


– I gruppi muscolari (fibre bianche e rosse) vengono sollecitate entrambi. con richieste metaboliche e    in continuo cambiamento;

– Tratti di gara in cui bisogna esprimere molta forza per brevi periodi, alternati a fase di recupero          vicino alla soglia aerobica;

L'atleta che partecipa a sprint e olimpici deve avere l'esperienza e l'abitudine a resistere a una fatica quasi massimale, infatti tali distanze vengono corse sempre al massimo delle proprio capacità atletiche

Nel prossimo post, esamino le distanze Half/Full.


Intanto è stato annunciato il Dubai Tour 2017, le tappe saranno cinque e si parte il 31 gennaio al 4 febbraio, sarà la prima di quattro gare nella penisola araba.
Finito il Dubai Tour si correrà :

il Tour of Qatar (6-10 febbraio)
il Tour of Oman (14-19 febbraio)
il dell'Abu Dhabi Tour (23-26 febbraio).

Si nota quanto il ciclismo sia diventato importante anche nella penisola araba.